Due volte protagonista

Il Gruppo Varvel ha preso parte a due momenti di confronto che hanno permesso all’azienda di mettere in luce ancora una volta il proprio valore ed i propri valori.

Non solo un polo produttivo, ma anche un’impresa capace di portare con la propria testimonianza un esempio concreto di eccellenza, sia a livello valoriale che produttivo. Con questi presupposti il Gruppo Varvel ha preso parte, lo scorso settembre ad un importante appuntamento incentrato sul ruolo della donna in azienda: “Nuovi orientamenti di management: pratiche di donne che cambiano le aziende”, organizzato a San Lazzaro di Savena (Bo), dal gruppo Diversity di Aidp, Associazione Italiana per la Direzione del Personale. Un momento di cultura di impresa, utile per ragionare e scambiare opinioni sui nuovi criteri di management “al femminile”.

Responsabilizzazione e autonomia diffusa, lavori collaborativi, patti di fiducia reciproca, fare emergere capacità ignorate, separare il tempo dall’orario. Sono questi i vari argomenti affrontati secondo una prospettiva diversa dalle classiche “quote rosa” e da ciò che solitamente è considerato un compito esclusivo delle risorse umane. Il Gruppo Varvel, che da sempre ha una visione progressista del ruolo delle donne, riconoscendo a pieno titolo i numerosi vantaggi che la loro azione e la loro competenza possono offrire, ha portato la propria esperienza ad una folta platea di direzioni aziendali. L’intento è stato quello di dimostrare come, benchè entrate nel management in tempi recenti, le donne hanno portato un modello di gestione nuovo, attento alla persona nella sua interezza e agli obiettivi aziendali, una metodologia vera e concreta di fare business con le persone. Caratteristica, questa, che da sempre contraddistingue il Gruppo Varvel, come hanno avuto modo di ascoltare i presenti.

Di grande prestigio anche l’altro evento a cui il Gruppo Varvel ha preso parte, Polytrib 2016, seconda conferenza internazionale sulla tribologia dei polimeri, svoltasi a Lubiana, in Slovenia, il 15 e 16 settembre. Varvel ha tenuto due interventi, il primo relativo all’esperienza maturata sui compound termoplastici ottimizzati per la meccanica e la tribologia delle ruote dentate. Il secondo, più specifico, sui test effettuati sui satelliti dei riduttori epicicloidali in polimero. Un momento di condivisione con la comunità tecnico scientifica che si occupa dei materiali polimerici e di allineamento alle più recenti tendenze nel settore. Così come un appuntamento sicuramente di grande interesse per Varvel, attualmente impegnata nel progetto di riduttore Smartgearbox che vede i materiali termoplastici protagonisti di questa nuova tecnologia.

Sei un giornalista?

Se sei un giornalista e vuoi avere maggiori informazioni sul Gruppo Varvel, scrivi a marketing@varvel.com e ti forniremo le risposte e i materiali che cerchi!