Imparare facendo

Varvel è fra le aziende che aderiscono al progetto didattico del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per la realizzazione di laboratori territoriali per l’occupabilità.

Varvel SpA, storica azienda bolognese operante in oltre 60 Paesi in tutto il mondo nel settore dei sistemi di trasmissione di potenza, ha deciso di aderire all’iniziativa del MIUR, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per favorire l’incontro tra scuole e tessuto produttivo con la costituzione di laboratori territoriali per l’occupabilità.

Il bando ministeriale ha favorito 58 progetti in tutta Italia, 4 a Bologna, tra gli oltre 500 presentati. Varvel fa parte della rete capitanata dall’Istituto Superiore Belluzzi-Fioravanti, comprensiva di 9 scuole superiori e 35 realtà pubbliche e private di Bologna. Oltre ai 750mila euro di fondi ministeriali, con il supporto dei partner sarà possibile un investimento complessivo di 2 milioni e mezzo di euro per favorire l’inclusione lavorativa e sociale a Bologna.

Questo laboratorio territoriale è stato nominato “OF – Opus facere fare per capire” e si rivolge a studenti, docenti e cittadini per creare uno stretto rapporto tra formazione scolastica e professionale, puntando sui settori più importanti e all’avanguardia del distretto.

La sede di questo innovativo centro di formazione, dotato di strumentazioni di ultima generazione, sarà l’Opificio Golinelli, cui saranno collegati altri laboratori presso le scuole di Bologna e provincia e un laboratorio mobile pensato per coinvolgere anche le scuole primarie.

Attraverso un percorso che combina l’esperienza sul campo alla formazione teorica, l’iniziativa vuole rivoluzionare il modo di insegnare e di trasmettere conoscenze e competenze nelle scuole.

Varvel, impresa socialmente responsabile, è da sempre molto attenta ai giovani e da anni sostiene numerosi enti di formazione ed iniziative nate per favorire l’ingresso di nuove risorse nel mondo del lavoro.

Francesco Berselli, Presidente di Varvel, commenta: “Il futuro di tutti noi è in mano alle giovani generazioni ed è nostro dovere fornire loro i migliori strumenti per sviluppare progetti e dare impeto all’innovazione. La più grande ricchezza della società e delle aziende risiede nella creatività e nell’energia dei giovani”.

“La formazione è la chiave della crescita e del miglioramento – afferma Mauro Cominoli, Direttore Generale di Varvele per questo motivo abbiamo scelto di aderire all’iniziativa del laboratorio territoriale per l’occupabilità. Offrire ai giovani nuove opportunità per apprendere non solo nozioni teoriche, ma anche abilità pratiche e attitudini manageriali significa investire su una nuova generazione di lavoratori più pronti all’inserimento nel mercato e nell’organico di aziende che ricercano personale con competenze specialistiche, ma anche trasversali.”

Sei un giornalista?

Se sei un giornalista e vuoi avere maggiori informazioni sul Gruppo Varvel, scrivi a marketing@varvel.com e ti forniremo le risposte e i materiali che cerchi!